martedì 26 maggio 2009

Finitaaaaaaaa!!!!

Finita, finalmente finita!!!
Nel mio giardino da dietro la calla, è improvvisamente comparsa una piccola fatina e si è fatta fotografare, ha deciso di fare la modella per me.............

Sono abbastanza soddisfatta anche se non è perfetta ma visto che stava per finire nella spazzatura non mi posso lamentare di come sia ora.

















lunedì 25 maggio 2009

Ciondoli in Fimo

La mia fata è praticamente terminata, deve solo finire ad asciugare in alcuni punti la sua base e poi la posterò ma non resistevo ad aspettare con le mani in mano e siccome non volevo prendere in mano qualche altro lavoro impegnativo, nell'attesa ho realizzato questi due ciondolini in fimo.



martedì 19 maggio 2009

Rosa e fiori di gelsomino

Come avevo già preannunciato, dopo la pausa fimolosa, ho ripreso a lavorare sulla mia fatina e le ho realizzato con la pasta di mais, la base su cui lei, la mia piccola fata, appoggerà (spero) leggiadra, intenta in un passo di danza.
Come base ho voluto fare una rosa, è il mio fiore preferito però di quelle ormai sbocciate da alcuni giorni.








Sperando di fare una cosa gradita e utile a qualcuno, ne ho tratto un piccolo passo passo fotografico.

Io ho realizzato questa rosa con i gelsomini usando la pasta di mais ma sicuramente si può usare qualsiasi altro tipo di pasta, i colori da me usati sono il rosa, il giallo, il bianco e il verde.

Con della pasta di mais e lo spremi aglio fate dei piccolissimi pallini e fateli asciugare bene.








Con della pasta gialla fate una pallina dalle dimensioni che desiderate e usando i pallini fatti in precedenza, ben asciugati, rotolateli sulla pallina in pasta in modo di creare dei piccoli buchini, ora con dei pistilli realizzate una corona attorno alla pallina e fermateli con della pasta e mettete da parte ad asciugare un po’.




Nel frattempo incominciamo a realizzare i petali prendendo un po’ di pasta rosa e gli diamo una forma conica




Lo appiattiamo




Con un ferro da calza ne tiriamo i margini superiori rendendoli sottili e lasciando la parte centrale più spessa.




Ora se avete un bulino oppure anche con il tappo di una penna arrotondato e liscio, premiamo il centro creando un avvallamento.




Sempre con il ferro da maglia arricciamo un po’ i margini per far assumere al nostro petalo la forma dei petali veri.




Ora non resta che incominciare a comporre la nostra rosa incollando anche solo con l’acqua oppure se preferite con la colla, ogni petalo ai pistilli e aggiungendo petali fino a quando la nostra rosa avrà raggiunto la grandezza desiderata, ricordandoci di ingrandire ad ogni giro un pochino il cono di pasta per avere petali più grandi soprattutto nei giri più esterni.








Lasciamo asciugare la rosa e intanto dedichiamoci a realizzare le foglie.
Tiriamo una sfoglia sottile di pasta verde e appoggiamo una foglia vera sopra la pasta e con il mattarello rulliamo praticando una leggera pressione e poi con le forbicine ritagliamo la foglia con i margini un po’ zigrinati.




Adesso delicatamente con le dita “tiriamo” la foglia lungo i margini per dargli l’effetto un po’ ondulato.




Per realizzare i fiori di gelsomino, in un pezzo di carta ho fatto questo disegno e l’ho ritagliato, mi servirà come sagoma.




L’ho appoggiato sulla pasta e ne ho ritagliato la sagoma.




Ho ritagliato i petali.




E con il solito bulino o penna ho schiacciato e allungato i petali.




Poi ho ripiegato su se stesso saldando i margini con l’acqua .




Con uno stuzzicadenti, ho sagomato il centro e infilato dei pistilli, schiacciando la base sotto in modo che vi restino ben saldi e non possano scappare.




Ora non vi resta che realizzare la vostra composizione, nel mio caso ho realizzato la base per la mia fatina e dopo aver realizzato la composizione, ho schiacciato leggermente, il bottoncino centrale giallo in modo di appiattirlo un po’.



Quando sarà asciutta potrete sfumare un po’ a vostro piacere con gli acquarelli i petali e le foglie.
Spero vi sia piaciuto, a presto!